LA RUSSIA RIPARTE ?

IL 16 GIUGNO 2020

La Russia inizierà a eliminare gradualmente le restrizioni  e quindi si tenta pian piano di tornare verso la normalità anche se la strada è ancora lunga

Il 16 giugno 2020 ci sarò un’apertura graduale a Mosca alcuni musei il 16 giugno apriranno, la  tretyakovskaya galleria, il  museo vdnk, lo zoo di mosca IL 10 luglio aprira’ il museo pushkin.


Ecco la lista completa:

Dal 16 giugno:
Museo ebraico e centro di tolleranza
Galleria Tretyakov (mostra “La fata russa di Vasnetsov fino ad ora”)
Museo d’arte moderna di Mosca
Museo d’arte multimediale
Museo di arte contemporanea
“Garage” Parco storico “Russia – La mia storia”
Museo di storia della letteratura russa Dalya
Museo di storia del serbatoio T-34
Museo delle storie automobilistiche Associazione “Sale espositive di Mosca”
Museo del teatro A. A. Bakhrushin e tutti i suoi rami
Museo dell’uniforme militare
Museo degli arcieri di Mosca “Streletsky Chambers”
Centro di oceanografia e biologia marina “Moskvarium”
Zoo di Mosca Museo
VDNH

Dal 23 giugno:
Museo Darwin

Dal 1 luglio:
Nuova galleria Tretyakov su Krymsky Val (mostra “Forever”)
Museo storico statale Cattedrale di Pokrovsky
Camere dei Romanov Boyars
Museo della guerra patriottica del 1812
Museo dell’impressionismo russo (esposizione principale e mostra di Yuri Annenkov)

Dal 10 luglio:
Museo statale di belle arti A.S. Pushkin 

Entro Giugno dovrebbero aprire i ristoranti inizialmente solo coloro che hanno le terrazze estive, o spazi all’aperto, in seguito anche i ristoranti al chiuso.

Dal 24 giugno riprende la linea ferroviaria da Mosca a San pietroburgo e altre tratte all’interno del Territorio della Federazione Russa.

Entro fine giugno a San Pietroburgo dovrebbero riprendere la navigazione dei battelli per i canali, e dovrebbero riaprire alcuni parchi

in Russia dal 1° giugno hanno ripreso i voli nazionali all’interno del territorio Russo, dopo il 15 luglio dovrebbero riaprire i voli internazionali e quindi i confini con alcuni stati Europei con ad esempio con la Finlandia.

All’aperto non sono obbligatorie le maschere protettive, invece nei luoghi chiusi con negozi, trasporti (metro, bus, ect ect) sono abbligatorie

Tutti noi  speriamo con ottimismo che si possa presto tornare a parlare di turismo e quindi tornare alla normalità

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *